martedì 12 dicembre 2017

 

 

STATISTICHE

ESTRAZIONI

PREVISIONI

CHI CI AZZECCA

BOLLETTINI

LOTTO LIMKS

SOGNI E SMORFIA

 

Approfondimenti su : 

SISTEMI

PROGRESSIONI

RITARDI

METODI


SISTEMI LOTTO

   introduzione

Cosa è un sistema

   tipi di sistema

sistemi ortogonali
sistemi condizionati
sistemi ridotti
condizionati ridotti

   approfondimenti

Tecnica Sistemistica
 

Lotto e sistemi

I sistemi costituiscono un tipo di giocata che ha fatto la fortuna del Totocalcio e del SuperEnalotto, ma la giocata sistemistica si usa spesso anche tra gli appassionati dei 90 numeri. Si parla di sistemi che garantiscono, a detta degli autori, la vincita facile e sicura e numerose sono le persone che utilizzano tale tipo di giocata.
Ma quali sono le vere possibilità dei sistemi? Sono davvero più efficaci di altri tipi di giocate a parità di spesa complessiva?
Come spesso accade nel mondo dei fenomeni aleatori non si può dare una risposta definitiva e generale, ma è possibile fare alcune considerazioni sull'argomento per chiarire i dubbi degli appassionati.


Cos'è un "sistema"?

Il sistema è semplicemente un insieme di combinazioni da giocare, legate fra loro da una qualsiasi relazione logica e/o matematica. Può essere quindi un gruppo di formazioni omogenee (ad esempio 100 ambi o 50 terzine o 30 quartine) o miste (ad esempio 40 sestine e 20 cinquine). Le formazioni sono legate fra loro dall'essere formate con lo stesso gruppo di numeri o dal rispettare lo stesso tipo di condizioni (ad esempio cinquine con 3 numeri dispari e 2 pari e somma inferiore a 200).
Un sistema si dice "adattato a pronostico" se i numeri nello schema sono quelli che vanno effettivamente ricopiati sulle bollette, in caso contrario essi vanno sostituiti in maniera omogenea con quelli ricavati dal nostro personale pronostico.


Perché si usa un sistema

L'esigenza di giocare un sistema nasce essenzialmente dal fatto che il numero di estratti che è possibile inserire in bolletta nel gioco del lotto è al massimo di 10 e che pertanto per poter mettere in gioco un gruppo di numeri più ampio l'unica possibilità è di puntare su più bollette fra loro coordinate in modo da coprire tutte le possibili combinazioni. Se questo è in generale il motivo fondamentale per mettere in gioco un sistema ci sono ovviamente anche altre motivazioni come quella di escludere alcune combinazioni ritenute a torto o a ragione poco probabili o ripetere più volte alcune ritenute maggiormente favorite dalla situazione estrazionale.

L'essenziale, come in tutti i tipi di giocata, è il pronostico, se il pronostico è buono le vincite ci saranno, in caso contrario non c'è sistema che tenga.
I sistemi possono essere utilissimi per soddisfare determinate esigenze. Se ad esempio voglio giocare 20 numeri per terno, un buon ortogonale è certamente indispensabile per giocare in maniera intelligente senza ripetizioni, ciò non toglie che la vincita ci sarà solo se i 20 numeri che metto in gioco sono scelti con criterio. 
Un tale tipo di giocata, soprattutto se ci si riunisce in gruppo, può essere divertente e nemmeno troppo dispendiosa.


La Garanzia di vincita e le Fisse

Una delle caratteristiche più importanti di un sistema è la cosiddetta "garanzia di vincita", dell'ambo, del terno, della quaterna e cosi via.
Fate attenzione: dire che un sistema garantisce minimo il terno non significa che centrerà il terno in tutte le estrazioni, ma semplicemente che lo farà a pronostico ed eventuali condizioni imposte rispettate. 
Nei sistemi ridotti avremo ad esempio che garantiscono il terno in caso di quattro estratti centrati e l'ambo in caso di tre estratti.
Nei sistemi condizionati invece la garanzia è rispettata solo nel caso in cui tutte le condizioni imposte sono verificate. La diceria secondo la quale ogni condizione sbagliata diminuisca la vincita di un punto (da quaterna a terno, da terno ad ambo e così via) è completamente falsa. Quando anche una sola condizione imposta viene a mancare la garanzia inizialmente prevista dal sistema non ha più alcun valore ed i punti persi possono essere anche più di uno.

La fissa o capogioco è un numero che compare in tutte le bollette del sistema. Sono ovviamente possibili più fisse in uno stesso sistema. Alcuni appassionati non amano i sistemi caratterizzati dalla presenza di uno o più capogioco, preferendo i sistemi con combinazioni il più possibile differenti tra loro. Al contrario spesso conviene puntare in primo luogo su un capogioco di cui si è "certi" piuttosto che mettere in gioco numeri con scarse probabilità di sortita solo per avere numeri differenti in bolletta.


Che tipo di sistema scegliere?

Scegliere fra sistema ortogonali, condizionati o ridotti non sempre è facile. Leggendo le pagine dedicate ai diversi tipi di sistema certamente avrete le idee più chiare, ma volendo riassumere il tutto in poche parole, si può affermare che se si ritengono i numeri del proprio sistema perfettamente equivalenti dal punto di vista della probabilità di sortita, la scelta più appropriata è quella di affidarsi ad un sistema ortogonale, in caso contrario è meglio optare per un condizionato. Se il sistema condizionato contiene un numero di bollette troppo elevato si può provare a ridurre l'elaborato utilizzando un riduttore.

Per maggiori informazioni sui diversi tipi di sistemi consultate:

Per gli approfondimenti tecnici sui sistemi ortogonali ed esempi consultate:

 

Autore: INTELLOTTO

 

| disclaimer - copyright - autore | collabora - suggerisci - segnala | inserzioni - advertising - pubblicità | home page |